Japigia.com: Un sito Internet ogni giorno diverso!
Argomenti novità

Visite guidate nel salento

Come aderire al portale agriturismo salento
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Itinerari e gite

Tags/parole chiave: gallipoli, visite, case corte, palazzi, chiese, otranto, lecce, leuca, galatina, cannole, masserie, cesarea

Servizio Visite Guidate

torre marchiello

L'Associazione Pro Loco del Salento propone il Servizio di Visite turistiche avvalendosi di guide altamente qualificate, con una esperienza pluriennale nel settore. Si possono scegliere visite guidate nei centri storici della città salentine da Lecce ad Otranto, da Gallipoli a Santa Maria di Leuca, itinerari naturalistici e gastronomici, sia in italiano che in lingua straniera. Di seguito alcuni itinerari proposti per conoscere il Salento.

La litoranea da Otranto a Leuca

Il percorso si svolge da Otranto a Santa Maria di Leuca per un tratto di 50 km di litoranea.

torre nasparo

Si parte da Otranto, con la visita dei suoi monumenti più importanti: Cattedrale, Castello, Basilica di San Pietro, Bastioni, centro storico. Si prosegue in pullman per Porto Badisco, suggestiva caletta e mitico porto dello sbarco di Enea, poi per Santa Cesarea Terme e le sue grotte sulfuree.

Dopo la pausa pranzo si parte per la visita delle Grotte della Zinzulusa di Castro, meravigliose formazioni calcaree adornano questa notissima e bellissima grotta abitata in epoca preistorica. Una breve puntata nell'entroterra permetterà ai visitatori di vedere la millenaria quercia Vallonea di Tricase.

Località Ciolo sarà l'ultima sosta prima di arrivare a Leuca e visitare la Basilica di S. Maria di Finibus Terrae, le ottocentesche ville e l'incomparabile panorama dell'estrema punta del tacco d'Italia.

Cutrofiano e la Ceramica: dall'argilla alla terracotta

Il percorso si svolge interamente a Cutrofiano, nella Grecìa Salentina. Prima tappa il Parco dei fossili, ex-cava d'argilla recentemente recuperata, e il Museo Malacologico.

Si prosegue alla visita dell'azienda Colì, leader regionale nella produzione di terrecotte. con un ulteriore sosta si può visitare il Museo Comunale della Ceramica.

I Luoghi di Don Tonino Bello: da Alessano a Tricase

Il percorso va da Alessano a Tricase. Si parte da Alessano, città natale di Don Tonino Bello e sede vescovile sino al 1818, per visitare la splendida Cattedrale, il Convento dei Cappuccini, la Giudecca, il Centro Storico.

Dopo la visita alla Tomba di Don Tonino Bello si parte alla volta di Tricase. Dopo una breve sosta alla Cripta della Madonna del Gonfalone si passa nel Centro Storico.

La Chiesa Madre, la Chiesa e il Convento dei Domenicani, il Castello, tutti edifici che circondano Piazza Pisanelli, danno nell'insieme una suggestiva immagine della città. Le Quercie Vallonee millenarie e il Porto di Tricase concludono il percorso.

Gita a Copertino: i luoghi di San Giuseppe da Copertino

Il percorso interessa essenzialmente la città Copertino, posto a 14 km da Lecce e raggiungibile dalla SS 101. Dopo la visita allo splendido Castello, si percorrono le strette vie del centro storico e si arriva al Santuario di San Giuseppe e alla sua casa natale.

Santa Maria ad Nives, la chiesa e il convento della Grottella, concludono il percorso.

Otranto e i turchi

otranto san pietro

Il percorso si svolge interamente a Otranto, facilmente raggiungibile con la SS 16 e distante 41 km da Lecce. Dopo l'incontro a porta Terra si prosegue con la visita della cattedrale, della Basilica di San Pietro, il Castello (solo esterno), i bastioni, le mura e tutto il centro storico.

Successivamente si può proseguire con una piccola visita di San Nicola di Casole, importantissimo cenobio basiliano centro della cultura greca in Terra d'Otranto e primo esempio di collegio universitario in Europa, baia dell'Orte e Torre del Serpe legate allo sbarco dei turchi nel 1480.

Le masserie fortificate: da Otranto a Cannole

Il percorso si svolge da Otranto a Cannole. Si parte da Otranto per visitare la masseria "Torre Pinta" con la sua costruzione a torre, la cripta bizantina e soprattutto il misterioso ipogeo omonimo. Si prosegue per Cannole dove si incontra prima la seicentesca masseria "torre" e dopo una breve visita si parte alla volta di Cerceto.

Le vie dell'olio: l'oro del Salento

Il percorso si svolge interamente a Cutrofiano. Prima tappa uliveto secolare sito nell'agro di Cutrofiano con alberi di almeno 500 anni di vita. Si prosegue con la visita di un antico frantoio ipogeo recentemente restaurato e con allestita una mostra di oggetti legati alla molitura delle olive, dove, con l'aiuto di diapositive, si vedranno le tecniche di raccolta delle olive e di estrazione dell'olio.

Per terminare in un nuovo frantoio dove si potrà vedere dal vivo la molitura delle olive, se la visita avviene da ottobre a marzo, e gustare l'olio su delle friselline (pane biscottato locale) offerto dall'organizzazione della visita (per motivi legati alla molitura delle olive il percorso può essere spostato su Martano).

Gallipoli: la perla dello Ionio

gallipoli di notte

Il percorso si svolge principalmente a Gallipoli e la sua baia. Prima tappa la città di Gallipoli; visita del centro storico, della Cattedrale, della Chiesa della Purità, del porto.

Si può proseguire per la litoranea sino alle Quattro Colonne, Santa Caterina con le sue torri d'avvistamento e le splendide ville delle Cenate.

Lecce barocca

Il percorso si svolge interamente a Lecce. Partendo dalle testimonianze più antiche, anfiteatro, si passeranno in rassegna i monumenti più significativi della città, Cattedrale, piazza Duomo, Santa Croce e Palazzo dei Celestini, centro storico e di una bottega della cartapesta dove si potranno ammirare tutte le fasi di lavorazione della Cartapesta leccese.

Alla scoperta del Tarantismo

Il percorso si svolge a Galatina nei luoghi legati alla guarigione del morso della tarantola. Prima tappa la Basilica di Santa Caterina d'Alessandria e dell'attiguo Convento.

Si prosegue con la visita del centro storico, della Collegiata di San Pietro, la Chiesetta di San Paolo, e la mostra sul tarantismo.

La Grecìa salentina

Il percorso si svolge a Galatina, Soleto e Corigliano d'Otranto nella Grecìa.

Prima tappa Corigliano d'Otranto e il suo splendito Castello.

Si prosegue con la visita di Soleto e dei suoi gioielli: Santo Stefano, guglia, chiesa madre e gli interessanti palazzi cinquecenteschi del centro storico.

Il percorso termina nella vicina Galatina: Basilica di Santa Caterina, Chiesa di San Pietro, Chiesa di San Paolo e tutto il centro storico, ammalieranno i visitatori.

Dalla Preistoria ai Messapi

Il percorso si svolge da Cutrofiano a Muro Leccese, dolmen specchia Calamauri. Si parte da Cutrofiano per visitare il Museo Comunale della Ceramica, dove sono conservati manufatti litici e ceramici del paleolitico e del neolitico e reperti di epoca messapica. Si prosegue per la vicina MaglieDolmen Specchia e il Menhir Calamauri.

La visita ha termine a Muro Leccese con un sopralluogo ad alcuni menhir e agli Scavi Archeologici Messapici.

Informazioni

Per qualsiasi informazione e per itinerari personalizzati contattateci.

Data pubblicazione: 20/09/2007 (14:21)
Ultimo aggiornamento: 24/03/2008 (22:22)

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Turismo e ricettivitÓ
NO cookie novità
Questo sito non utilizza COOKIE
Il menu del Post:
I pi¨ letti!
Strutture ricettive
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2010
Partita I.V.A 03471380752 - R.E.A. CCIAA Le/224124
Agriturismo Salento: il sito delle vacanze!